• Polimnia

Piacere, Viola!


Ciao a tutti, mi chiamo Viola e sono innamorata della musica da quando ne ho memoria.

Ho iniziato questo percorso grazie ad una corretta intuizione di mia madre che, sentendomi cantare tutti i giorni in macchina Elvis Presley con un inglese fantasioso, mi propose di frequentare la scuola di musica Suzuki all’età di quattro anni.

Fin dalla prima lezione mi resi conto di essere nel mio mondo e che non avrei mai potuto lasciarlo, soprattutto dopo che incominciai a suonare il mandolino. Mi sono sempre divertita a fare delle scelte anticonvenzionali e per me suonare questo strumento un po’ “insolito” fa parte di queste.

Ma la mia più grande passione è sempre stata legata al canto e quindi ad otto anni provai ad entrare nel coro di Voci Bianche del Teatro Regio di Torino per la prima volta. Dico prima perché, beh… non è stata l’unica audizione che ho fatto. Da piccola, infatti, ero molto timida e nelle prime due audizioni cantai pianissimo e non fui abbastanza convincente. Ma ero sicura del fatto che il canto fosse la mia strada, non mi diedi per vinta e riprovai. Come si suol dire, la terza volta è quella buona, ed entrai finalmente nel Coro di Voci Bianche del quale faccio ancora parte.

Nel corso di questa esperienza ho avuto l’opportunità di partecipare a molte opere liriche come Tosca e Carmen, che mi hanno formato come musicista e come persona.

Mi piace esprimere i miei sentimenti attraverso le canzoni che scrivo con il mio ukulele, che mi è stato regalato per Natale qualche anno fa. Sono tutte in inglese perché in un certo senso non voglio che la mia lingua madre “riveli” esplicitamente ciò che scrivo.

Il mandolino rimane uno strumento al quale sono molto affezionata e che è e rimarrà parte integrante del mio percorso musicale, infatti frequento il secondo anno del triennio al Conservatorio di Milano.

Vi propongo dunque l’ascolto di un brano di Raffaele Calace per mandolino e chitarra, Danza Spagnola.


di Viola Contartese


13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti